Campionati Regionali Piemontesi si ritorna a casa soddisfatti

Pubblicato il 26 Feb 2018

Campionati Regionali Piemontesi

Senza salita al podio ma consapevoli di avere svolto un buon lavoro finora

Si è svolto sabato ad Aosta il Campionato Regionale Piemontese della categoria Ragazzi/e, in una cornice sempre molto suggestiva offerta dal paesaggio e dal bel Pala Indoor che il Comune di Aosta offre a tutti gli atleti valdostani e piemontesi. Tanti gli iscritti, più di ottanta.

Scende in pista la formazione: Alessandro Agoglia, Giulia Talio, Andrea Casè, Andrea Cassenti, Francesco Marchini, Pierfrancesco Cataldo, Riccardo Rubinato, Leonardo Fratini. Allenatrice Federica Gandolfo supportata dall’ex atleta velocista Nicola Di Bello.

Tutta la squadra era formata da velocisti e saltatori in lungo tranne per Alessandro Agoglia che è solo un saltatore e Giulia Talio che non ha saltato ma ha partecipato al getto del peso classificandosi anche bene; stessa cosa per Leonardo Fratini che nel salto in lungo si è classificato bene come per Pierfrancesco Cataldo nella corsa dei 60 m.

 

 

Per la totalità della squadra c’è stato il cambio di categoria da esordienti a ragazzi, fa eccezione Giulia Talio, e questo comporta una migliore tecnica con la partenza dai blocchi e non in piedi.
Nel salto in lungo lo stacco dalla pedana e non lo stacco libero, per i giovani atleti è un passaggio veramente importante dove l’impegno e la determinazione sono due componenti indispensabili che dovranno acquisire in questa stagione e nelle prossime.

A fine giornata queste sono le conclusioni: comunque sia andata, è stata una bella gara, su due prova di specialità ogni ragazzo, almeno su una prova, ha cercato di impegnarsi a fondo.

Ci siamo presentati ai Campionati Regionali consapevoli che andavamo in gara, affrontandola più come un test di valutazione e di confronto più che una gara vera e propria.
Proprio per vedere cosa sarebbero riusciti a esprimere visto che in gara lo spirito competitivo è sempre al massimo.
In pista si sono comportati molto bene dal punto di vista regolamentare, mentre dal punta di vista prestazionale come detto sopra, ci siamo presentati senza nessuna pretesa; volevamo solo osservare e avere un risultato come punto di partenza per lavorare su questi dati da adesso in poi.
CHIUDI
CLOSE